Arpat - Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
prossimi_eventi_es

 

 

Nuova legge regionale per l'apicoltura

 

 

 

 

 

Ancora regine di Vespa crabro nelle trappole per la V. velutina

crabroLa stagione è partita in ritardo e non nel migliore dei modi anche per i calabroni. Ancora oggi nelle trappole per il monitoraggio della Vespa velutina si continuano a trovare regine di Vespa crabro che comunemente si avvistano ad inizio primavera. Le regine di calabrone stanno adesso costituendo i nidi primari, catturarle è importante per orginare un futuro nido secondario in autunno costituito da centinaia di individui.    

Ultimo aggiornamento Martedì 11 Giugno 2019 07:50 Leggi tutto...
 

Continuano le segnalazioni di sciami d'api in città

emergenza sciami 1Il 2019 si sta rilevando un anno drammatico per l'apicoltura, oltre alla mancata produzione si sta osservando da ormai 2 mesi una continua sciamatura di famiglie su tutta la regione.

Anche in questi primi giorni di giugno sono decine le chiamate da parte di cittadini che segnalano la continua presenza di sciami di api in prossimità di abitazioni.

Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Giugno 2019 14:26 Leggi tutto...
 

Il ballo delle Api - il singolo dei Duova in difesa dell'apicoltura

duova2Pubblichiamo con molto piacere il nuovo video dei Duova, gruppo musicale che da sempre cerca di trasmettere con la musica i problemi del mondo dell'agricoltura senza trascurare intelligenza ed ironia.
Nel brano "il ballo delle api", primo singolo dell'album "natura morta", si parla dell'importanza delle api e degli insetti pronubi e di come questi ultimi siano minacciati dall'impiego di pesticidi.

Oltre agli autori della canzone ringraziamo Lorenzo Baglioni, Paolo Hendel, Daniela Morozzi e tutti coloro che hanno partecipato al video in difesa delle Api.

Ospiteremo presto i Duova nelle nostre future iniziative, nel frattempo potete vedere il video qui sotto:

Ultimo aggiornamento Martedì 04 Giugno 2019 15:19 Leggi tutto...
 

Giornata mondiale delle api, gli interventi di Duccio Pradella e Paola Bidin

paolaIeri, lunedì 20 maggio si è celebrata la giornata mondiale delle api. Data la stagione iniziata non certo nel migliore dei modi, l'evento è stata un'ottima vetrina per divulgare le problematiche del mondo apistico e ricordare quanto la salute delle api, così come come quella degli altri insetti pronubi, sia interesse di tutti.

Siamo felici di segnalare a tal proposito gli interessanti interventi del presidente Duccio Pradella a Controradio e del consigliere Arpat Paola Bidin a Tg2 Italia

 

Avvelenamenti: apiari toscani colpiti

Segnalaimo avvelenamento in zona Val D'Orcia (Pienza- Monte Amiata) che ha coinvolto un intero apiario. 

La asl ha prelevato dei campioni di api morte e stiamo aspettando le analisi per confermare il sospetto avvelenamento. E' probabile che la causa sia da ricondursi al diserbo di trifoglio su campi in fioritura.

Purtroppo non è un caso isolato,

Leggi tutto...
 

Drammatico inizio stagionale: lettera all'Assessore e imminente incontro Regione-Associazioni per fronteggiare i danni causati dal riscaldamento climatico

ape logoSi trasmette la seguente lettera, a firma delle tre associazioni regionali apistiche, indirizzata all'Assessore all'Agricoltura della Regione Toscana Dott. Marco Remaschi per segnalare la pesante situazione che grava sull'apicoltura regionale a causa del disastroso inizio stagionale.

L'andamento climatico è con tutta probabilità il principale responsabile del crollo produttivo del miele; la siccità protratta fino a marzo e successivamente le precipitazioni continue accompagnate da vento e crolli termici stanno compromettendo la produzione di nettare da parte delle piante e di conseguenza la sopravvivenza degli alveari. 

Tutte le numerose fioriture primaverili importanti per le api, prima tra tutte l'acacia sono venute a mancare sia in pianura che in collina. Sebbene sia prematuro parlare di rese le associazioni apistiche stimano un perdita di produzioni di miele primaverili tra il 50 e il 70%.

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Maggio 2019 13:38 Leggi tutto...
 

Report metà maggio 2019 o si nutre o si insegue sciami

2 report maggioIl meteo continua ad essere instabile, fresco e soprattutto ventoso: è atteso un nuovo fronte freddo da domani e probabili piogge nel weekend.
Ciò non fa che aggravare una situazione già da tempo ampiamente difficoltosa per l'apicoltura toscana.

L'acacia è ormai totalmente sfiorita in pianura e in bassa collina dove abbiamo assistito ad una fioritura vistosa e lunga nonostante pioggia, vento e in più di un caso grandine. Purtroppo sono stati pochi i giorni in cui le api hanno avuto un'intera giornata per bottinare e spesso le notti fresche non hanno aiutato la conservazione del miele.

Leggi tutto...
 

Acacia in fiore e ritorni di freddo, un negativo inizio di stagione

acaciaombrelloIn questa prima parte di primavera abbiamo osservato prima il perdurare della siccità e successivamente il sopraggiungere delle precipitazioni unite ad un sensibile calo termicodestinato a protrarsi per buona parte della prima metà di maggio.

Marzo
Il mese di Marzo è risultato decisamente secco e asciutto, con poche eccezioni su alcuni
settori appenninici. In tutte le altre zone si sono osservati cumulati veramente poco significativi, quasi ovunque inferiori a 20 mm; secondo i dati Lamma ha piovuto circa un quarto di quanto piove solitamente nel mese di Marzo.

In questo mese non sono mancate le fioriture del periodo,

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Maggio 2019 12:56 Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 25

Eventi & corsi

<< Agosto 2019 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

anagrafe apisticaOff 160x50

Previsioni Meteo

Api in Toscana