Arpat - Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME CORSI & PROGETTI CORSI CORSO BASE DI APICOLTURA

XXVIII Corso di apicoltura

E-mail Stampa PDF

(25 aprile) 

alt

Si è concluso lo scorso 23 aprile il 28° Corso teorico-pratico di apicoltura istituito dall’A.r.p.a.t. 

A causa del grande numero di iscritti che, ormai da anni prendono parte al corso, è stato necessario suddividere le lezioni in orari diversi per  permettere a tutti gli interessati di partecipare e seguire adeguatamente la didattica.

Da sempre l’obbiettivo del corso è di fornire al partecipante un quadro esaustivo di conoscenze tecniche e nozioni utili per poter installare e gestire un apiario.

Non è stato facile conciliare la durata del corso con l’ingente numero di informazioni che un apicoltore dovrebbe conoscere per svolgere al meglio il proprio  mestiere. Tuttavia nelle 13 lezioni teoriche effettuate sono stati trattati tutti i principi base dell’apicoltura, ed anzi in alcune lezioni ci siamo preoccupati di divulgare conoscenze tecniche altamente specializzate, solitamente non trattate nei corsi base di apicoltura. Gli argomenti delle lezioni hanno riguardato: la biologia delle api, i lavori da effettuare annualmente in apiario, le piante utili per la raccolta di nettare e polline, l’allevamento delle regine, le patologie apistiche, la qualità del miele (lezione accompagnata da una serie di assaggi per poter meglio comprendere i diversi tipi di miele) e la normative necessarie per intraprendere l’attività apistica. Alla fine di ogni lezione è stata data la possibilità agli iscritti al corso di porre domande su gli argomenti trattati, i tecnici che hanno presentato le lezioni hanno tutti potuto constatare l’attiva partecipazione e il vivo interesse degli iscritti. 

Alle lezioni teoriche sono seguite quattro lezioni pratiche: una presso la cooperativa Apitoscana, per poter conoscere l’attrezzatura necessaria all’apicoltore, e le altre in tre differenti apiari.

Tutte le lezioni, teoriche e pratiche, sono state svolte da tecnici e collaboratori dell’Arpat, con anni di esperienza nel settore apistico ed altamente qualificate in questosettore, la loro disponibilità non finisce con la conclusione del corso in quanto sono sempre disponibili a fornire consigli e ad aiutare coloro che incontrano le prime difficoltà nell’installazione di un apiario

Come tutti gli anni, il periodo scelto per lo svolgimento del corso (febbraio-aprile) fa coincidere la fine del corso con l’inizio della stagione apistica. In questo modo, gli allievi, con le nozioni appena apprese, sono subito in grado di cimentarsi con questa bellissima attività.

Per poter ulteriormente migliorare il corso per i prossimi anni, invitiamo i partecipanti, e chiunque abbia suggerimenti, a fornire consigli in merito. 

apicoltori2

Share