Arpat - Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME

Rubati 45 alveari in provincia di Pisa

E-mail Stampa PDF

furtoarnieDi nuovo furti in Toscana! Questa volta, dopo quanto successo a gennaio nel fiorentino, è stato colpito un apiario in provincia di Pisa.
Nelle notte del 15 aprile Maurizio Ferri, socio ARPAT della provincia di Pisa, ha subito il furto di 45 famiglie in località Palaia.

Le famiglie arano collocate in arnie col portichetto e modifica per il polline complete di melario e escludi regina, tutte diaframmate su 8 telaini e pronte per andare sull'acacia.

I ladri, probabilmente esperti del settore, hanno lasciato sulla postazione solo 30 sciami e le arnie a cubo.
L'accaduto è stato denunciato ai Carabinieri.
Possiamo solo immaginare l'entità del danno e lo stato d'animo dell'apicoltore a cui va tutta la nostra solidarietà.
Non finiremo mai di ripetere che il furto di materiale apistico è un gesto criminale gravemente dannoso per un'azienda apistica: al valore del bene si deve aggiungere la mancata produzione e il lavoro che viene di fatto vanificato al momento del furto.

Ricordiamo che l'Arpat ha collaborato con l'associazione piemontese Aspromiele per l'identificazione dei migliori sistemi di antifurto per la messa in sicurezza degli apiari. Siamo disponibili in orario di ufficio per fornire tutte le informazioni sull'argomento.
L'associazione invita infine i soci a comunicarci, attraverso l'e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , tutti i furti subiti anche se di lieve entità.
Segnalarci il furto è importante per avere dati più precisi sulle aree più a rischio ed eventualmente sensibilizzare gli organi competenti.

Share