Arpat - Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME

Apicoltore nel terremoto

E-mail Stampa PDF

image004

Siamo stati contattati di recente da Team Ribelle, un collettivo di volontari autogestiti che si attivano su operazioni di aiuto a chi ne ha necessità mirando le azioni sua persone, situazioni precise e progetti ben definiti. Ci hanno proposto di dare un aiuto ad un giovane agricoltore, Fabio Fantusi del maneggio Il Destriero  di Santa Giusta, frazione di Amatrice, che fra le altre attività aveva, prima del terremoto del 25 agosto scorso, iniziato a fare l’apicoltore.

Il terremoto, oltre ad azzerare la sua attività di maneggio e allevamento, ha distrutto il piccolo apiario con il quale aveva intrapreso ad operare. Ora, intende ripartire dalle api, ma ha bisogno di un aiuto.

Dal’incontro con Team Ribelle è conseguito l’intento di voler dare una mano a Fabio in questo progetto. L’idea è quella di aiutarlo concretamente a rimettere in piedi, per ricominciare, un apiario di 15/20 alveari.

A questo si può contribuire i due modi:

  1. Donazione diretta sul conto postale di Fabio (questo l’IBAN:IT50X0760105138288087588098  -  causale “APE VOLA)
  2. Donazione di uno sciame ( l’Arpat mette a disposizione i portasciami di polistirolo: è necessario segnalare il prima possibile la disponibilità, per organizzare la raccolta da fare entro e non oltre il 10 aprile, in modo da programmare la venuta di Fabio per ritirarli)

Siete tutti invitati a partecipare.

Share