Arpat - Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
HOME

Censimento apistico 2021, obbligo denuncia alveari

E-mail Stampa PDF

74591317 2257898774500729 47456227524870144 nDal 1 novembre al 31 dicembre è obbligatorio dichiarare/ confermare il numero di alveari/sciami posseduti sul portale dell'anagrafe apistica nazionale.

Ai soci che non ci hanno delegato chiediamo di inviarci copia della dichiarazione annuale 2020.

I soci che hanno delegato o vogliono delegare Arpat nella compilazione della dichiarazione annuale di consistenza apiari (censimento), devono inviare per mail ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) o per fax (055 7472800) entro e non oltre il 15 dicembre 2021 il modulo che è allegato a questa comunicazione. Vi preghiamo di rispettare lo stesso ordine degli apiari dichiarati, aggiornando la colonna "N. alveari" (cioè il numero di famiglie in produzione) e la colonna "N. sciami o nuclei" (cioè il numero di famiglie non produttive). Va indicato il valore zero se l'apiario non ospita alveari/sciami nel periodo del censimento.

Vi ricordiamo che  la legge regionale 21/2009 sull'apicoltura prevede:

-la dichiarazione annuale di consistenza apiari (censimento) è obbligatoria e la omessa presentazione è sanzionabile (da 100 a 600 euro per apiario)

-chi possiede più di dieci alveari in produzione non può più rimanere in attività di autoconsumo e dovrà mettersi in regola

-l'omessa dichiarazione di inizio attività per autoconsumo o commercio è sanzionabile (da 1000 a 6000 euro)

-l'omessa identificazione di ogni apiario con cartello identificativo è sanzionabile (da 100 a 600 euro per apiario).

ARPAT effettua gratuitamente il servizio di dichiarazione annuale ai propri associati in regola con il versamento della quota sociale.

Share