Tecnici in diretta mercoledì 21 febbraio

Ci vediamo mercoledì 21 febbraio ore 21:00 su piattaforma Zoom con i Tecnici in Diretta 

Argomenti della serata:

  • Il convegno di primavera a Rosignano Solvay e i prossimi appuntamenti.
  • Pillole dal congresso dell’apicoltura professionale AAPI: uno sguardo alle novità, alle tematiche affrontate e alle aziende che ci hanno ospitato. 
  • Situazione stagionale, come sta andando lo svernamento? Confrontiamoci sulle previsioni meteo e la ripresa di sviluppo.

 

Se vuoi partecipare a dare un quadro territoriale più ampio e dettagliato puoi regalarci due minuti per compilare il questionario che trovi al seguente link.

I soci riceveranno un link per accedere all’evento.

Non mancate!

Sabato 17 febbraio Convegno dell’Apicoltura Toscana e Assemblea dei Soci

Sabato 17 febbraio dalle ore 9:30 alle 17:00 vi aspettiamo all’Auditorium Comunale di Rosignano Solvay, in piazza del Mercato, per il Convegno dell’Apicoltura Toscana e la nostra Assemblea. 
 
Parleremo di:
  • Quanto costa produrre un kg di miele? I risultati della prima indagine Honey Cost, Concetta Cardillo (CREA)
  • Un anno di polizza per mancata produzione e l’evoluzione per il 2024, Fabio Campoli e Valentina Primi (Agenzia Fidelis)Con le testimonianze sull’esperienza assicurativa di alcune aziende.
Al termine della mattinata si terrà l’Assemblea dei soci con la presentazione del bilancio 2023.
 
Nel pomeriggio ci sposteremo presso l’azienda apistica professionale Apicoltura Dr Pescia per una visita che spazierà dal laboratorio di estrazione e confezionamento del miele alla barricaia per l’idromele. Approfitteremo per parlare almeno un po’ di varroa e dell’esperienza dell’azienda nell’uso degli erogatori con il formico.
 
Sarà possibile pranzare insieme al Circolo Ricreativo Solvay – Ristorante Pizzeria Ciri6 – menu a scelta libera a carico dei partecipanti.

E’ gradita la prenotazione per il pranzo compilando il modulo entro il 15 febbraio.

Tecnici in diretta mercoledì 17 gennaio

Ci vediamo mercoledì 17 gennaio ore 21:00 su piattaforma Zoom con i Tecnici in Diretta 

Argomenti della serata:

Eccoci nel 2024, situazione delle colonie e dell’invernamento.

Predisporre le colonie alla fine dell’invernamento e alla spinta/freno della deposizione, tra nutrizioni, diaframmi ecc.. Uno sguardo a tecniche strumenti e loro utilizzo.

Se vuoi partecipare a dare un quadro territoriale più ampio e dettagliato puoi regalarci due minuti per compilare il questionario che trovi al seguente link.

L’incontro è riservato ai soci in regola con la quota associativa che riceverranno una email con i link di accesso.

 

Logistica in apicoltura gruette e agevolatori di carico

Vi aspettiamo venerdì 12 gennaio ore 21:00 su piattaforma Zoom con i Tecnici in Diretta Extra

L’apicoltore e tecnico Arpat Paolo Betti racconta la sua esperienza sul tema del nomadismo e della movimentazione del materiale apistico. L’incontro tratterà una veloce panoramica su agevolatori di carico e gruette disponibili sul mercato per poi concentrarsi sulle caratteristiche che potrebbero essere determinanti nella scelta dello strumento più idoneo.

Saranno trattati gli aspetti tecnici e qualitativi ed infine richiamati anche quelli normativi, il tutto facendo riferimento all’esperienza aziendale vissuta.

Se avete domande da porre potete anticiparcele compilando il modulo qui, Paolo risponderà durante l’incontro.

L’incontro è riservato ai soci in regola con la quota associativa.

Tecnici in diretta mercoledì 20 dicembre

Ci vediamo mercoledì 20 dicembre ore 21:00 su piattaforma Zoom con i Tecnici in Diretta 

Argomenti della serata:

  • Eventi, novità e scadenze
  • Stagione 2024 che clima sarà? andamenti meteo previsti, è già possibile impostare specifiche e adeguate strategie?
  • CRT UNAAPI vi raccontiamo le ultime novità dalla rete dei tecnici UNAAPI emerse nell’ultimo seminario “CRT”
  • Invernamento a che punto siamo con trattamenti, mortalità e scorte.

Se vuoi partecipare a dare un quadro territoriale più ampio e dettagliato puoi regalarci due minuti per compilare il questionario che trovi cliccando qui.

L’incontro è riservato ai soci che riceverranno una email con i link per accedere. 

Sabato 16/12/23 – Convegno dell’Apicoltura Toscana con premiazione del XXXVIII Concorso dei mieli toscani

Sabato 16 dicembre dalle ore 10:15 alle ore 16:00 presso la BibliotecaNova Via Chiusi, 3/4 – Firenze si terrà  Convegno dell’Apicoltura Toscana con premiazione del XXXVIII Concorso dei mieli toscani.

Presto verrà pubblicato il programma completo del convegno.

Seguirà nel pomeriggio una degustazione dei mieli a cura di Emily Mallaby docente Albo Nazionale degli Esperti in Analisi Sensoriale del Miele

Report settembre 2023: aspettiamo i nettari autunnali

Il mese di settembre si è aperto con poche variazioni dal punto di vista climatico: il caldo continua a perseverare con massime ben sopra i 30 gradi e le precipitazioni non sono previste per buona parte del mese. Le minime fortunatamente stanno avendo un decremento ma ciò è facilmente intuibile dall’accorciamento delle giornate che tuttavia, sebbene diano sollievo, tolgono ore lavoro alle api.
I venti, in particolare di grecale, completano uno scenario che rende molto difficile per le api trovare fonti nettarifere.

La raccolta di miele nel mese di agosto (e per gran parte di settembre) è stata dunque particolarmente complessa per le colonie con conseguenti decrementi di peso degli alveari in tutta la regione. Fanno eccezione areali molto ristretti, dove sono entrate la melata di quercia in collina e di abete in Casentino, ma al moemnto non si registrano altre importazioni.

Alla luce di questo prevedibile scenario le colonie hanno consumato le scorte accumulate negli unici 2 mesi di giugno e luglio in cui i raccolti erano stati accettabili: nelle zone vocate a trifoglio e millefiori in pianura e il castagno in media collina. L’impiego di scorte ha permesso alle regine di incrementare la superficie di covata ridotta in seguito ai trattamenti (ingabbiamento in particolare) e al gran caldo che, un po’ come nel sud Italia e isole ha limitato la deposizione.
E’ fondamentale al momento verificare che le colonie abbiano numerose operaie e una buona superficie di covata in quanto le api nascenti saranno le bottinatrici per gli ultimi nettari di stagione o, se abbiamo deciso di lasciare le api in montagna, saranno le api destinate a svernare.
Sta finalmente iniziando la fioritura dell’edera in quota (come molte piante autunnali che fioriscono prima in montagna) e ciò permette una buona dose di nettare e polline essenziale per questa fase di preinvernamento.

È molto importante saper gestire il flusso di questo nettare in quanto, se le condizioni sono favorevoli, può intasare i nidi impendo alle regine di avere spazio per covare. Non mancano le aziende che approfittano del nettare di edera per allargare i nidi e far costruire i fogli cerei, ma ovviamente, dato le notti più fresche, è necessario valutare attentamente se intraprendere tali operazioni.

Ricordiamo inoltre che il nettare di edera cristallizza in una massa compatta non facile da sciogliere in inverno per colonie piccole posizionate in climi rigidi, è quindi necessario valutare la varietà di scorte e la forza della famiglia in seguito alla conclusione di questo raccolto.

Negli areali dove mancano le tipiche fioriture autunnali come edera e inula sarà indispensabile nutrire con sciroppi densi e canditi per garantire un accumulo di scorte sufficiente per l’invernamento.

Anche se i trattamenti estivi sono conclusi da tempo è necessario mantenere alta la guardia su possibili fenomeni di rinfestazioni di varroa nel breve periodo. Si raccomanda gli apicoltori di monitorare il livello di infestazione e, qualora si riscontrassero brutte sorprese, valutare un intervento tampone per arrivare ai trattamenti invernali con un carico di varroa non eccessivo. 

Tecnici in diretta: dopo il miele (poco) si pensa alla varroa

Non mancate mercoledì 19 giugno alle 21:00 su zoom per il consueto incontro con i tecici online.

Questo mese è doveroso parlare di varroa: quali trattamenti impiegare in questa particolare annata e quali strategie intraprendere. 

Parleremo anche di produzioni e se la seconda parte di stagione ha portato più miele nei maturatori rispetto alla prima. 

Vi aspettiamo!

Tecnici in diretta con focus previsioni castagno: lunedì 12/06

Ci vediamo lunedì 12 giugno ore 21:00 su piattaforma Zoom con i Tecnici in Diretta

Ad arricchire l’incontro saranno presenti come relatori

  • Gianni Messeri dell’Istituto di Biometeorologia del CNR
  • Lorenzo Arcidiaco dell’Istituto di Biometeorologia del CNR
  • Marco Mancini del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali dell’Università di Firenze

che ci supporteranno per inquadrare al meglio le future condizioni meteorologiche durante la raccolta del castagno e delle altre produzioni estive.
I relatori saranno inoltre disponibili a domande e a confrontarsi su tematiche meteoclimatiche di interesse apistico.

Come di consueto proseguiremo con gli argomenti del mese:

  • Al via il monitoraggio della varroa
  • Acacia e mieli primaverili il quadro finale
  • I lavori in apiario del mese di giugno in relazione a previsioni meteo e obbiettivi aziendali

Corso pratico sulla pappa reale

Incontro pratico sulla produzione di PAPPA REALE a Monticiano (SI) sabato 10 giugno dalle ore 10:00 alle ore 18:00.

Il corso, della durata di una giornata, si svolgerà presso un’azienda apistica professionale che produce pappa reale ed è pensato per fornire ai partecipanti, già provvisti di buone basi di gestione dell’allevamento apistico, le nozioni per avviare la produzione di pappa reale come integrazione alla produzione di miele.

Con un taglio estremamente pratico, il corso alternerà i lavori in apiario con la parte di laboratorio seguendo tutte le fasi della produzione della pappa reale, dall’organizzazione dell’unità produttiva al confezionamento finale.

L’incontro è riservato ai soci in regola con la quota associativa che riceveranno una email con le istruzioni per partecipare. Le iscrizioni al corso chiuderanno domenica 4 giugno.